I papaveri, belli e invadenti, tra leggende metropolitane e proprietà benefiche.

Continuando con le pulizie del mio giardino, abbastanza grande e abbandonato da mesi, ho scoperto all’inizio della primavera una quantità innumerevole di piantine che erano nate per opera e grazia della… natura.

Non volevo strapparli perché non riuscivo a ricordare da cosa provenissero. Solo quando sono sbocciati ho capito che erano papaveri.

papavero-1.JPG

I papaveri, belli e invadenti, oggetto di leggende metropolitane ma anche proprietà benefiche.

divisori-con-logo-hr.png

L’anno prima una vicina di casa mi aveva regalato un paio di piante che si erano sviluppate, regalandomi un fiore molto carino ed effimero dato che dura infatti pochi giorni e praticamente si disarma con il vento.

Successivamente erano stati coperti dal sottobosco. Man mano che il gran numero di semi contenuti in ogni fiore era maturato, erano stati dispersi dall’azione del vento per tutto il giardino ed erano cresciuti ovunque.

Questo mi ha portato a studiare un po’ la pianta, raccogliere alcune informazioni e condividerle con tutti voi amici della Comunità di lingua spagnola.

Le foto dove non è indicata la fonte sono di mia proprietà e sono state scattate con una fotocamera digitale Sony con video Full HD ILCE-7K/BQ E38.

Eccoci qui.

papavero.JPG

Poche piante come il papavero sono state oggetto di polemiche, critiche e conclusioni errate.

divisori-con-logo-hr.png

Tra leggende metropolitane e proprietà benefiche.

Poche piante come il papavero sono state oggetto di polemiche, critiche e conclusioni errate. Da lì alla leggenda metropolitana che lega i papaveri all’oppio il passo è solo un passo.

Quanto c’è di vero e di falso in questa affermazione?

Da tempo circola una leggenda metropolitana secondo cui l’oppio si estrae dai papaveri. È una mezza verità. Il tipo di papavero a cui mi riferisco in questo articolo, caratterizzato da un colore rosso intenso, in realtà ha proprietà sedative e calmanti come la camomilla solo se ingerito come infuso nei casi di insonnia, ansia, depressione, nervosismo, a parte il suo effetti espettoranti e suo utilizzo per combattere la tosse.

Leggi anche:  La regina della notte, quindi i fiori seguono l'orologio.

Il suo nome scientifico è papaver rhoeas e possiamo vederlo crescere in giardini, prati e terreni in genere.

papavero-4.JPG

Il papaver rhoeas è un fiore fragile ed effimero, dura pochissimo ma illumina prati, campi e giardini.

Ci sono molte storie che sono circolate intorno ai papaveri in cui vengono spiegati tutti i tipi di fatti che collegano direttamente questa pianta alle droghe.

In realtà, ciò che ha portato molte persone a confusione, nel mettere in relazione i papaveri con l’estrazione dell’oppio, è la loro grande somiglianza con un’altra pianta molto simile scientificamente chiamata papaver somniferum (o papavero da oppio ) le cui foglie o petali sono bianchi, rosati o viola chiaro , ma non rossi .

12.-Papaveri-in-Afghanistan-1.jpg

Secondo il rapporto dell’UNODC, solo 10 delle 34 province afghane sono ora libere dai papaveri.

L’oppio viene estratto da questa varietà perché contiene un gran numero di alcaloidi come morfina, papaverina o codeina e la sua tossicità scoraggia il consumo continuato.

Nonostante i miliardi di dollari spesi negli anni dalla comunità internazionale per sradicare il papavero da oppio, l’Afghanistan continua a produrre il 90% dell’oppio mondiale. Centinaia di migliaia di posti di lavoro dipendono da questa attività.

12.-Papaveri-in-Afghanistan.jpg

Un campo reale di papaveri nella provincia di Helmand in Afghanistan.

divisori-con-logo-hr.png

Tanto belli ed effimeri quanto invadenti, simboli di piacere ed eccentricità.

Scenograficamente sono belle ma bisogna saperle controllare perché sono molto invasive.

Nella regione Toscana, nell’Italia centro-meridionale sono presenti intere frazioni di piccoli campi o prati ricoperti di papaveri (li chiamano "papaveri").

I petali sono così rossi e perfetti che non puoi fare a meno di ammirarli.

Il papavero è un fiore a cui sono stati attribuiti molti significati, fin dall’antichità.

Leggi anche:  Piante e fiori nel mio giardino.

Se osserviamo un dipinto o una statua di Morfeo vedremo che di solito è rappresentato con un mazzo di papaveri tra le braccia che simboleggiano il sonno.

D’altra parte, in molte culture simboleggia anche orgoglio, piacere, eccentricità e persino consolazione.

C’è una bellissima canzone di un cantautore italiano (Fabrizio de Andrè, ora deceduto) contro la guerra chiamata "La Canción de Piero" e in uno dei suoi versi recita:

Ho dormito sepolto in un campo di grano
Non la rosa, non il tulipano
Che ti fan veglia dall’ombra dei fossili
Ma son mille papaveri rossi

Si riferisce a un soldato morto sepolto in mezzo a un campo circondato da papaveri rossi. È una bella metafora contro la guerra.

La pianta del papavero vive secondo "la strategia dell’effimero", cioè "in fiore dura pochissimo, pochi giorni, e produce migliaia di semi". Ogni papavero può produrre circa 20.000 semi di meno di un millimetro che cresceranno mesi dopo "con un po’ d’acqua". Questo rende la tua riproduzione costante.

Sono tra le prime piante a fiorire in primavera: aprile-maggio in Europa e settembre-ottobre in America Latina.

La dispersione naturale dei semi di una singola pianta può generare centinaia di nuove piante.

12.-Papaveri-papaveri-in-Toscana.JPG

Campo di papaveri a Monteriggioni (Toscana, Italia).

Le proprietà del seme.

I semi sono di moda. E sono diventati essenziali nella nostra dieta.

Da chia, lino, anguria, quinoa, kamut, sesamo… sono tanti i semi che sono diventati una tendenza gastronomica e ai quali si attribuiscono proprietà, in alcuni casi, anche quasi miracolose.

Senza esagerare, molti semi hanno benefici per la salute e possono essere combinati in innumerevoli ricette.

In questo caso mi riferirò ai benefici dei semi di papavero.

Leggi anche:  Sbocciano i fiori, quelli del Giardino Botanico di Londra.

Uno degli ultimi semi in crescita sono i semi di papavero, in quanto considerati buoni alleati di una dieta sana ed equilibrata.

Per questo conviene conoscere i benefici che i semi di papavero possono portarci, tralasciando i benefici “miracolosi” e facendo attenzione al fatto che la cosa fondamentale è incorporare il cibo in una dieta completa e sana.

I semi di papavero sono di colore nero, di dimensioni molto piccole e hanno un sapore simile a una noce.

Uno degli usi più frequenti di questi semi è in pasticceria: sono perfetti per decorare dolci, torte e biscotti, oltre ad esaltarne il sapore.

Trovano largo impiego anche nella preparazione del pane fatto in casa, come condimento nelle insalate, nella pasta, nelle zuppe, nei frullati, nei frullati, come condimento nello yogurt o come infuso. Un’altra opzione è utilizzare i semi nel ripieno di uno stufato di carne, portarli con una macedonia, ad esempio, o aggiungerli a un bicchiere di latte.

Tuttavia, i semi di papavero si possono assumere anche da soli, semplicemente prendendone un cucchiaino e aiutandoci con un bicchiere d’acqua a digerirli meglio.

12.-Poppies-coleoptero.jpg

Scarabeo appollaiato su un fiore di papavero

Fonti.

Dibattito
El País
Galleria fotografica d’Italia
Swissinfo

divisori-con-logo-hr.png

Link internet.

Facebook
Instagram
Pinterest
Twitter
DTube

 

ffonte: https://hive.blog/spanish/@hugo1954/amapolas-hermosas-e-invasivas-entre-leyendas-urbanas-y-propiedades-beneficas

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.