Rustica e dall’aspetto aggressivo, l’Aloe Vera ha infiniti benefici.

Ci sono piante che, per la loro stessa essenza, il loro aspetto esteriore e le poche cure di cui hanno bisogno, rendono difficile immaginare che portino così tanti benefici.

Di recente abbiamo parlato della Rosa Mosqueta , considerata in molti luoghi come il sud dell’Argentina estremamente invasiva e, in alcuni casi, per sradicarne o limitarne l’espansione.

Oggi parleremo di un’altra pianta che non necessita di cure, ha un esterno così aggressivo che molte persone non osano toccarla per paura di farsi male per il gran numero di spine che circondano l’esterno delle foglie, eppure ha infinite proprietà per migliorare la salute, prevenire e curare le malattie e nel suo aspetto più noto e commerciale, ha un’ampia diffusione in campo cosmetico: stiamo parlando dell’Aloe Vera .

10.-Aloe-vera.jpg

sorgente dell’immagine

divisori-con-logo-hr.png

Un’esperienza personale.

Durante il periodo di vacanza, il tempo che stiamo a casa è dedicato, ciascuno, a compiti diversi: leggere, scrivere, riparare e dipingere diversi settori della nostra casa, ecc. Nel mio caso in particolare mi piace passare buona parte del tempo in giardino.

Trascurato il resto dell’anno a causa dei nostri sforzi quotidiani, l’orto è un buon elemento per scaricare le nostre energie e migliorare, perché no, le nostre condizioni di vita.

Metafore e filosofia a parte, le erbacce si erano impadronite di gran parte del mio giardino. Quando inizio a pulirlo, scopro un gran numero di piccole piante di aloe vera che erano state originate dalla pianta madre trapiantata l’anno scorso e da allora assolutamente trascurate.

Leggi anche:  Arrivano le gelate: ecco come proteggere le tue piante e i fiori delicati in terrazza e in giardino.

Perché l’aloe vera è così: non ha bisogno di cure, si difende con le spine che ha, resiste al freddo e al caldo (anche con gelate eccessive, la gelatina all’interno delle foglie soffre molto ma ha un potere di autodifesa camaleontico : cambia colore assumendo una tonalità verde-marrone per poi ricomporsi completamente quando cessa il freddo), non ha bisogno di essere annaffiato o potato, ha un bel fiore e ci dona infinite proprietà.

Vediamo ora quali sono nel dettaglio.

divisori-con-logo-hr.png

Le infinite proprietà di una pianta la cui nobiltà sorprende.

Mi piace usare il termine nobile quando parlo di una pianta. La nobiltà di una pianta è data da molti fattori: le sue proprietà nutritive e terapeutiche come nel caso in esame. La sua robustezza di fronte alle avversità climatiche (caldo-freddo). La sua immunità ai parassiti o parassiti più frequenti che colpiscono gran parte delle piante, in particolare alberi da frutto e giardini. La loro totale autonomia al punto da non richiedere nessun tipo di cura, se non le più elementari. Crescono ovunque, in qualsiasi tipo di terreno, al sole o all’ombra.

Ovviamente non pretendo né ho le conoscenze minime per fare un manuale di aloe vera.

Il mio è un semplice riconoscimento di una pianta che ho imparato a conoscere, ad amare e a godere -in prima persona- dei suoi molteplici benefici

In alcuni luoghi è popolarmente chiamata Aloe vera o Aloe maculata.

Leggi anche:  Piante medicinali moderne, un vero e proprio toccasana per la salute.

Uso cosmetico e medicinale di una pianta antica.

L’aloe vera è una pianta medicinale molto popolare che è stata utilizzata per migliaia di anni ed è nota per il suo uso come trattamento per lesioni cutanee come ustioni, piaghe e ulcere. Inoltre, ha anche altre proprietà terapeutiche.

Le prime notizie sulla linfa nutriente dell’Aloe Vera risalgono a quasi 6000 anni fa in Egitto. Era considerata una pianta il cui “sangue” forniva bellezza, salute e immortalità. Sia Cleopatra che Nefertiti ne apprezzavano il succo benefico e lo utilizzavano nella cura quotidiana della loro bellezza. L’uso dell’Aloe era considerato come il desiderio di bellezza del corpo.

I cadaveri furono imbalsamati con Aloe – per il suo effetto battericida e fungicida. Si credeva che prevenire la decomposizione del corpo avrebbe portato alla vita eterna, sia fisica che spirituale. La pianta dell’Aloe era considerata “la pianta dell’immortalità”, nel “Papiro Eber” (1550 aC) sono citati i suoi effetti antinfiammatori e analgesici.

Una delle più antiche applicazioni farmaceutiche registrate può essere trovata su una tavoletta d’argilla sumera del 21° secolo a.C. C., ma si hanno notizie di disegni della pianta sulle pareti dei templi egizi del IV millennio a.C. c.

Questa specie è stata coltivata fin dall’antichità per il suo uso medicinale.

10.-Aloe_ver industrial-coltivation.jpg

Coltivazione industriale di Aloe vera

Le proprietà riconosciute dell’aloe vera.

L’aloe vera contiene composti bioattivi che migliorano la tua salute come vitamine, minerali, aminoacidi e antiossidanti.

Leggi anche:  Le mille proprietà dei fiori e delle bacche di sambuco.

L’aloe vera, sia in cerotto che in gel, contribuisce al recupero delle ulcere della bocca (mughetto).

Il puro succo di aloe vera usato come collutorio è efficace quanto i normali collutori nel ridurre l’accumulo di placca dentale.

L’aloe vera migliora l’elasticità della pelle e aiuta a prevenire le rughe.

Quando applichiamo l’aloe vera sulle ustioni, il processo di guarigione viene accelerato.

Vari studi condotti su animali e esseri umani con diabete di tipo 2 hanno mostrato risultati incoraggianti dal consumo di estratto di aloe vera.

Il lattice di aloe vera ha forti effetti lassativi, che lo rendono utile nel trattamento della stitichezza.

L’aloe vera ha proprietà terapeutiche uniche, specialmente se applicata come un unguento sulla pelle.

Fonti consultate:

El Nuevo Herald
Cronache del Terzo Mondo
Wikipedia

Link internet.

Facebook
Instagram
Pinterest
Twitter
DTube

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.